La definizione dell’immagine


La definizione dell'immagine

Per raggiungere i propri obiettivi è molto importante che l’utente definisca puntualmente quale è lo scopo della videosorveglianza e, conseguentemente, quale sia il livello di definizione dell’immagine desiderato.

Come sappiamo la definizione di una immagine dipende da quanti pixel ha l’immagine in relazione alle dimensioni dell’oggetto o della persona. Se, per esempio, impostiamo la ripresa di un ingresso di un edificio per una larghezza di 10 metri, se abbiamo una telecamera che dispone di 2048 pixel in orizzontale, avremo una definizione di circa 205 pixel/metro che ci permetterà di riconoscere una persona nota, ma abbiamo difficoltà ad identificare con sicurezza una persona qualunque. Si raggiunge la definizione desiderata scegliendo opportunamente la telecamera e l’angolo di ripresa.

I livelli tipici di dettaglio sono riportate nella seguente tabella.

Monitoraggio 12.5 px/mt

Monitorare approssimativamente il numero, la direzione e la velocità di persone in una specifica area.

Rilevare la presenza 25 px/mt

Determinare con facilità e affidabilità se il target è presente (es.una persona o un veicolo).

Osservare 62.5 px/mt

Individuare le caratteristiche distintive di un individuo come, ad esempio, la tipologia di vestiti.

Riconoscere 125 px/mt

Determinare con un elevato grado di affidabilità se l’individuo inquadrato è una delle persone conosciute dall’operatore.

Identificare 250 px/mt

Identificare una persona oltre ogni ragionevole dubbio.

Ispezionare 1000 px/mt

Vedere in dettaglio le caratteristiche distintive di un individuo.