La Security e la gestione della Privacy


L’esperienza maturata da Rival permette l’integrazione dei sistemi nella videosorveglianza, con un rilevante beneficio anche alla privacy, e alle norme che la regolano sui luoghi di lavoro.

Come possono i nostri sistemi integrati di videosorveglianza essere efficaci e tempestivi e nello stesso tempo rispettare le regole della privacy dei lavoratori?

Facciamo un esempio: in un magazzino di un’azienda commerciale possono avvenire spesso dei furti di prodotti. L’ azienda  non riesce ad identificare i responsabili, e non è possibile  attivare un sistema di videosorveglianza perché le leggi a tutela della privacy  non permettono di installare telecamere che riprendono i luoghi di lavoro.

La soluzione che proponiamo in questo caso ai nostri clienti si basa sull’integrazione di tecnologia RFID attiva e il sistema di videosorveglianza NetVideo, grazie al la quale vengono attivate le registrazioni solo quando un non-addetto entra in magazzino e la scena di ingresso dell’intruso viene portata immediatamente all’attenzione dei responsabili della sicurezza.

In questo modo viene rispettata la privacy del dipendente e quest’ultimo viene anche responsabilizzato sul suo operato; infatti in assenza di registrazioni di attività di intrusione, la responsabilità di ciò che accade è completamente a suo carico. 

Anche in questo caso il sistema obbliga gli addetti ad assumersi la propria responsabilità, mentre una videosorveglianza generica lascia ampio spazio alla deresponsabilizzazione, rendendo il sistema meno efficace.

Le componenti del sistema citato nel nostro esempio sono: